Bonus ristrutturazione appartamento: quali sono i lavori detraibili?

Dal primo gennaio 2021 fino al 31 dicembre 2024, grazie al Bonus ristrutturazione, sarà possibile detrarre le spese per i seguenti interventi di ristrutturazione di un appartamento:

  • Riqualificazione energetica
  • Recupero o restauro delle facciate degli edifici
  • Installazione di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici
  • Installazione di impianti fotovoltaici
  • Recupero del patrimonio edilizio, realizzando box o posti auto pertinenziali,

Inoltre, il Decreto Rilancio del 2020 ha introdotto la possibilità di cedere le detrazioni che danno diritto al superbonus del 110%, estendendo questa possibilità anche ai lavori di ristrutturazione edilizia che non rientrano nel 110% di detrazione. Questo permette di ottenere uno sconto in fattura direttamente dal fornitore, oppure di ricevere il rimborso della spesa da parte di banche o di istituti finanziari. La legge di bilancio 2022 ha prorogato lo sconto in fattura e la cessione del credito per tutti i bonus legati alla casa, estendendo queste importanti agevolazioni fino al 31 dicembre del 2025.